E' un metodo di lavoro corporeo per liberare e allungare le fasce muscolari che usa principi di intervento sul tessuto connettivo, di respirazione, movimento e bioenergetica. Il massaggiatore nelle sedute usa le dita, le nocche, gli avambracci e i pugni per poter intervenire agli strati “bloccati”, profondi del tessuto connettivo,provocando lo scioglimento delle tensione radicate in esso: si ritroverà così l’equilibrio ed il riassetto corporeo.Il massaggio miofasciale è quindi un modo per sciogliere le rigidità posturali e ricreare le condizioni per le capacità di scarica delle tensioni accumulate. I benefici di questo massaggio sono molteplici: ossigenazione dei tessuti, drenaggio, riequilibrio posturale, allungamento delle fasce muscolari, scioglimento delle contratture causate da traumi, cellulite dura e molle, ottimo anche per gli uomini adottato dai massaggiatori sportivi.